Vivere in spiaggia… gli italiani che lo fanno!

Sono diversi gli italiani che hanno mollato tutto e si sono trasferiti in riva al mare, in paradisi lontani, alla ricerca una vita diversa e lontano da tutto. Ognuno di loro ha trovato il suo paradiso. Conosciamoli meglio… e chissà che non ci venga voglia anche a noi di andare a vivere in spiaggia!

  • Mario
    Movida Los Roques

    Psada Movida

    : si è trasferito a Los Roques, una rinnomata isola paradisiaca del Venezuela. Una decina di anni fa ha deciso di costruire il suo sogno: la Posada Movida. Una graziosa struttura dotata di 6 camere dotate di tutti i comfort, una splendida terrazza e un bel salone dove vengono servite pietanze anche italiane. È possibile praticare diverse attività come il windsurf, la pesca e le immersioni subacquee.

  • Maria e Michele: hanno scelto Panama. Stufi delle loro vite che conducevano in Italia, tra
    Panama

    Guest House Casa Laguna

    lavori stressanti e ritmi frenetici, hanno deciso di darci un taglio. Sono partiti per questo piccolo stato del Centro America dove hanno scovato un angolo di paradiso segreto sulla costa pacifica. Sulla splendida spiaggia di Las Lajas, vicino a splendide lagune ricche di mangrovie, gestiscono una colorata Guest House, in grado di servire anche pietanze italiane.

  • Alessandra e Siva si sono trasferite in Indonesia, più precisamente sulla piccola isola di Gili
    Indonesia

    Trattoria & Resort Blu d’aMare

    Trawangan, a nord-est della famosa Lombok. Avevano un sogno e l’hanno realizzato: un angolo d’Italia, con i suoi splendidi sapori, in un paradiso di acque cristalline e sole tropicale. Hanno così aperto Blu d’Amare: una trattoria che offre ottima pasta fatta in casa e dei bungalow sulla spiaggia per gli ospiti.

Che altro dire… se passate da quelle parti andate a trovarli, magari dormite o mangiate da loro… un incontro che quasi certamente vi stuzzicherà lasciandovi forse la voglia di fare altrettanto!

Facebooktwittergoogle_plusrss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *